Back

PLS, trasferta a Trestina per sbloccarsi e ritrovare la vittoria. LA FORMAZIONE

Condividi questo:

La Pro Livorno Sorgenti non vince dal 19 settembre, prima giornata di campionato. Nelle ultime quattro partite ci sono stati due pareggi interni e due sconfitte esterne sui campi di Cannara e Badesse. Per questo la sfida di oggi sul campo del Trestina assume un’importanza capitale nel cammino dei biancoverdi. La squadra di Niccolai in queste prime partite ha fatto vedere una buona unità difensiva, concedendo solo cinque gol in quattro partite, di cui tre in una sola gara, risolvendo quindi il problema di una difesa non proprio ermetica dello scorso anno. Quest’anno però è l’attacco a fare fatica con soli tre gol in quattro matches. Un dato anomalo per le squadre del tecnico livornese, solitamente votate all’attacco.
Per provare ad ovviare a questo difetto, Niccolai dovrebbe confermare il 4-2-3-1 visto nella gara casalinga con il Rieti. In porta Blundo, a destra Solimano, a sinistra Bertelli con Salemmo e Videtta al centro vista anche l’assenza di Falleni. In mezzo al campo spazio a Filippi e Tartaglione con Baracchini, Camarlinghi e Rossi dietro Canessa, anche se non è da accantonare l’idea di un attacco pesante con Granito al fianco di Canessa e Rossi che torna sulla fascia. A farne le spese, in quel caso, sarebbe Camarlinghi. Nel caso estremo di un quartetto pesante con Granito, Rossi e Camarlinghi alle spalle di Canessa, giocherebbe Bachini al posto di uno tra Tartaglione e Filippi.