Back

Rugby: momento magico in casa Gesi. Simone decisivo in Coppa Italia, Alessandro convocato in nazionale U20

Condividi questo:

ll talentuoso mediano di aperura/estremo del Livorno Rugby, Alessandro Gesi, classe 2003, figura nella lista degli atleti convocati nella nazionale under 20 di rugby in vista del raduno del 27 e 28 settembre. Massimo Brunello, Responsabile Tecnico della Selezione giovanile, ha ufficializzato la lista degli atleti convocati per Parma.

Gli Azzurrini – dopo il raduno dello scorso 6 settembre – si ritroveranno presso la Cittadella del Rugby della città ducale nel primo pomeriggio di lunedì 27 settembre per poi proseguire la giornata con riunioni e allenamenti congiunti sul campo insieme agli atleti dell’Accademia Nazionale. “Questo secondo raduno – volto soprattutto a porre le basi per la nuova stagione sportiva – sarà improntato sulla scia di quello precedente proseguendo nella formazione di quello che sarà il gruppo che andrà a comporre la rosa della Nazionale Italiana Under 20 in vista dei prossimi impegni internazionali. E’ una fase importante di conoscenza, ambientamento oltre che iniziare a prendere confidenza con allenamenti e piano di gioco” ha dichiarato Massimo Brunello.

Nel frattempo, il fratello Simone è fresco peraltro da un’impresa storica per il suo club di appartenenza, il Colorno: i biancorossi infatti sono riusciti per la prima volta a battere il blasonato Calvisano nella seconda giornata di Coppa Italia, proprio grazie a una meta segnata dal livornese in una volata solitaria. Una vittoria sin qui mai arrivata contro i bresciani, maturata invece anche contro l’handicap dell’inferiorità numerica: a cinque minuti dal termine l’intuizione di Del Prete sulla chiusa regala la possibilità a Gesi di esprimere tutte le sue qualità da velocista, andando a marcare la meta della vittoria (21-23). Un trionfo al quale hanno preso parte, entrando in campo in corsa, anche gli altri due livornesi Mannelli e Del Bono mentre dall’altra parte, a essere beffati, gli altri labronici Barducci (uscito però al minuto 41′) e il tecnico Guidi.  

📸 Rugby Colorno