Back

È tornata la PLS: 4-2 al Seravezza e i biancoverdi adesso possono sognare i playoff

Condividi questo:


Finalmente è tornata la Pro Livorno 1919 Sorgenti! I biancoverdi sono tornati al successo casalingo che mancava dal 7 marzo, bissando così la vittoria esterna di domenica sulla Marignanese. Dopo il vantaggio ospite con Podestà, è stato un immancabile Camarlinghi a riportare avanti i suoi con una doppietta. Brizzi prima e Rossi poi hanno chiuso la contesa, rendendo vano il gol di Bortoletti nel finale.Adesso j livornesi sono al quinto posto con 48 punti che vorrebbe dire playoff, ma la classifica avulsa dovuta al pari merito premierebbe il Forlì. Nelle prossime due giornate la truppa PLS cercherà un approdo ai playoff che sarebbe un risultato storico al primo campionato in Serie D.

Niccolai conferma il 4-3-3 dopo la vittoria di Marignano. In porta Vozza, in difesa Solimano a destra, Lucarelli a sinistra e la coppia centrale formata da Petri e Falleni M. A centrocampo Turini davanti alla difesa con Costanzo e Filippi ai suoi lati. In avanti tridente con Matteoli, Camarlinghi e Rossi che in assenza di Granito fa da falso nueve.

Il Seravezza parte fortissimo e all’8′ passa in vantaggio: la la manovra si sviluppa sulla destra con Saporiti che serve al centro dove Podestà riceve e in un fazzoletto riesce a girarsi per poi concludere perfettamente col mancino trovando l’angolo lontano per lo 0-1. Passano neanche due minuti e la PLS ha un’occasione coloccasole per il pari con Camarlignhi che da due passi si vede murare il tap-in vincente, poi sulla respinta anche il tiro di Filippi viene murato incredibilmente sulla linea. Ancora una chance per i labronici con Turini che prova la botta dalla distanza, ma scheggia la traversa mancando il bersaglio di pochissimo. Al 25′ ecco finalmente il pari biancoverde con Lucarelli che lancio Rossi, passaggio arretrato per Camarlinghi che trova magistralmente il secondo palo e segna il pareggio. Nel resto della prima frazione non ci sono grandi sussulti da nessuna delle due parti e si va al riposo sull’1-1.

Ad inizio ripresa subito dentro Brizzi e Bartorelli per Turini e Petri. Al 55′ Filippi pesca perfettamente Rossi in mezzo all’area, il capitano fa la torre per Camarlinghi che da due passi non può sbagliare e fa 2-1. Al 60′ gran tiro di Saporiti con Vozza che si esalta e in volo respinge. Al 63′ dopo una bella azione manovrata, Rossi serve sulla sinistra Brizzi che dal vertice dell’area fa partire un rasoterra che inganna un non impeccabile Venè e mette dentro il 3-1. Al 75′ clamorosa opportunità ospite con Podestà che va via sulla sinistra e crossa sul secondo palo dove Grassi conclude a botta sicura ma la traversa gli nega il gol. All’88’ i padroni di casa chiudono la contesa: lancio di Petri per Rossi che parte in sospetta posizione di fuorigioco,ma il direttore di gara lascia proseguire e davanti a Venè il capitano non sbaglia per il 4-1. Che non è però il risultato finale, visto che al 92′ Granaiola pesca in area Bortoletti, il colpo di testa dell’ex Ponsacco è preciso e batte un non irresistibile Vozza.