Back

Incredibile rimonta nel finale e la PLS torna al successo dopo 3 mesi: di Filippi il gol vittoria (2-3)

Condividi questo:

Un vero e proprio festival del gol quello andato in scena quest’oggi a San Giovanni in Marignano, dove i padroni di casa si sono visti recuperare nei minuti finale dalla Pro Livorno 1919 Sorgenti che in 6′ ha ribaltato il punteggio da 2-1 a 2-3, tornando così al successo a distanza di tre mesi dall’ultima volta. Era il 7 marzo quando i biancoverdi superarono in casa il Progresso ed oggi, dopo nove partite, possono finalmente tornare ad esultare e dedicare questo successo al loro “comandante” Matteo Niccolai e a tutta la sua famiglia.

La squadra quest’oggi è scesa in campo con il lutto al braccio in ricordo di Valentina Cinquini, moglie proprio del tecnico Niccolai, prematuramente scomparsa nei giorni scorsi.

Mister Dario Bonini opta per un 4-4-2 insolito per i baicnoverdi. In porta c’è Vozza, la difesa è formata da Solimano, Lischi, Petri e Lucarelli. La linea di centrocampo vede Brizzi a destra e Camarlinghi a sinistra con Filippi e Bachini al centro. In avanti, Rossi parte come sempre da destra ma oggi gioca molto più vicino a Granito rispetto al solito.

La partenza dei locali è indiavolata e dopo 3′ i giallorossi passano in vantaggio: su una punizione dalla destra è capitan Gaiola ad anticipare tutta la difesa ed anche il portiere Vozza infilandolo sul primo palo. Ai labronici però per reagire bastano pochissimi istanti el 7′ riescono subito a pareggiare: palla illuminante di Filippi che trova in area Rossi, la rovesciata del capitano è vincente e Faccioli non può niente. 1-1 ed abbraccio commovente con tutta la panchina. Dopo il primo tempo concluso in parità, al 63′ sono gli emiliani a portarsi nuovamente avanti con Merlonghi che su una spizzata, supera tutta la difesa biancoverde e davanti a Vozza segna il 2-1 con un preciso diagonale. Ma la PLS è dura a morire e riesce ad impattare nuovamente il punteggio all’85 quando su un cross dalla destra Camarlinghi colpisce di testa, Faccioli respinge male e Matteoli è il più lesto di tutti, abile ad anticipare la difesa e fare 2-2. Come ormai ben sappiamo la mentalità della PLS non è certo quella di accontentarsi e quindi il finale labronico è all’assalto che si concretizza nel migliore dei modi al 91′. Cross insidioso della destra che Faccioli non controlla neanche stavolta e in questa occasione il più veloce di tutti sulla respinta è Filippi che in mezza volèe a porta vuota segna il 2-3 finale.
Esultanza incontenibile e festa grande in casa labronica con la Pro Livorno che sale nuovamente al sesto posto con 45 punti e come detto ritrova la vittoria dopo ben tre mesi.
Ma la sensazione è che, al di là della classifica, per quanto passato in queste settimane, dentro e fuori dal campo, questa squadra avesse bisogno di ritrovare il sorriso. E lo meritava più di ogni altra.