Back

Calcio, Eccellenza: mini-rivoluzione al Picchi. Via Cacciò, Imparato ed altri tre per una linea più giovane

Condividi questo:

Un ciclo all’Armando Picchi finì nel 2016, quando a lasciare furono i fratelli Charles ed Athos Ferretti, l’attaccante Tempini ed il difensore Felloni. La società amaranto ripartì da Nicola Sena al timone e qualche giovane di buona speranza.
All’incirca è ciò che accade anche oggi, quando dopo cinque anni di ciclo con la guida proprio di Sena, culminato con la promozione in Eccellenza, il gruppo dirigenziale ha deciso di ripartire dall’allenatore, ma anche di fare una mini-rivoluzione sul fronte giocatori.
A lasciare saranno infatti il centrocampista Mirko Susini, l’attaccante Micheal Pellegrini, e i difensori Alessio Felloni (tornato in amaranto nel 2018), Marco Imparato e Christian Cacciò. Gli ultimi tre hanno rappresentato lo zoccolo duro del Picchi per tanti anni, oltre alla base su cui costruire la linea difensiva ed in generale anche la squadra. In particolare Imparato lascia dopo ben 23 anni passati a Banditella, dove iniziò a giocare da bambino per poi arrivare fino alla prima squadra e Cacciò dopo 14 anni, di cui 11 da capitano della Prima Squadra.
La società ha deciso di puntare su una linea più giovane, sostituendo i veterani con ragazzi di belle speranze provenienti dal campionato Primavera o dalla Serie D. Tra i confermati ci sono il portiere Lorenzo Malasoma, i centrocampisti Mattia Bartorelli e Nico Quilici e l’attaccante Francesco Neri. Insieme a questi anche gli esterni classe 2000 Pietro Castagnoli e Alessandro Del Bravo ed il portiere 2002 Alessio Silvestri.