Back

Ragazzi: doppio titolo italiano giovanile di fondo per il Canoa Livorno, bronzo per il K2 dell’Unione Canoisti

Condividi questo:

Il primo atto ufficiale della stagione agonistica della canoa velocità e della paracanoa è andato in scena a cavallo tra l’1 e il 2 aprile all’Idroscalo di Milano, con la prima gara nazionale valida anche come prova selettiva per costituire il gruppo della nazionale azzurra che affronterà la stagione internazionale. Sabato invece è stata la volta degli specialisti del fondo si sono affrontati per i titoli italiani di categoria

Oltre 60 società iscritte per un totale di 321 atleti per 662 competizioni i primi due giorni. 800 atleti, in rappresentanza di 84 società invece per conquistare il titolo tricolore nel Campionato Italiano di Fondo sui 5000m nelle diverse categorie. In un contesto di tale concorrenza, le prime due giornate sono dedicate alle prove selettive senior e indicative per under23/junior. Sui mille metri categoria junior Simone Mazzara, dopo aver passato agevolmente le batterie in finale A, si è piazzato quinto. Il compagno Fabio Arzelà ha provato a confrontarsi in categoria superiore rispetto alla sua, da ragazzi a junior, uscendo in semifinale. Sui 200 metri, Flavio Spurio, esordiente nella difficile categoria senior, si è infilato al collo una bella medaglia di bronzo alle spalle del nazionale Rizza (già qualificato per Tokio 2021) e l’altro azzurro Di Liberto (già campione europeo di categoria). Argento per Federico Antenori, nella categoria junior, sempre sulla stessa distanza (out invece Lorenzo Del Gratta in semifinale). Nel femminile, anche Sara Del Gratta si è cimentata in categoria superiore, tra gli junior, sfiorando di poco il podio (quarta piazza).

Il K2 di bronzo dell’Unione Canoisti

Il secondo giorno, sui 500 metri, il senior Flavio Spurio ha tentato di ripetersi, superando lo sbarramento della semifinale, accontentandosi poi del quinto posto in finale A. Per gli junior, Simone Mazzara stesso posizionamento in finale A, idem per Federico Antenori nella finale B. Fabio Arzelà e Lorenzo Del Gratta invece out in semifinale. Quarto posto per Sara Del Gratta, in categoria superiore in finale A.

Il sabato però è stata finalmente la giornata dell’oro per Fabio Arzelà e Sara Del Gratta, capaci di bissare i successi dell’anno precedente: titolo tricolore di fondo tra i ragazzi sulla distanza dei 5000 metri. Il primo K1 segnando il tempo di 21’46.20, la seconda in in 24’19.90. Medaglia di legno per Simone Mazzara, quarto. Un insieme di buone prestazioni che sono valse la nona posizione nella classifica a squadre per la società con sede a Stagno sullo scolmatore dell’Arno, rispetto alle ben 80 partecipanti. Lo staff tecnico guidato dal responsabile Gianluca Mancini e dagli allenatori Roberto Sardi, Claudio Kaminsky, Ilenia Pellegrini e Marco Galvagno sta però già concentrandosi per la gara da organizzare a domicilio, il prossimo 11 aprile: in corsa sullo Scolmatore, tutte le categorie per il campionato Toscano 2000 metri e in prossimità delle prossime gare di selezione che si svolgeranno sempre a Milano il 24-25 aprile prossimo.

Menzione anche per i Canoisti Livornesi che portano sul podio con un gran terzo posto il k2 ragazzi Samuele Manni e Tommaso Freschi, che conduce una gara impeccabile, e deve cedere solo nel finale l’ argento. Bene anche il k1 Davide Zanni che coglie un ottimo settimo posto.

📸 Canoa Club