Back

Livorno, via Dal Canto: il nuovo allenatore sarà Marco Amelia

Condividi questo:

Nel calcio paga sempre l’allenatore, anche ne casi in cui è lampante che la colpa sia da attribuire a tutt’altre persone. Alessandro Dal Canto ha condotto il Livorno in maniera impeccabile in questi mesi, dimostrandosi un professionista eccezionale ed un buonissimo allenatore. Ha aspettato per mesi una fideiussione che non arrivava, ha visto un ‘via vai’ di giocatori continuo, ha perso quattro pedine fondamentali per 60mila euro e ha visto svanire cinque punti nel nulla per la penalizzazione. Ha dato forma e sostanza ad una squadra di ragazzini ed ha sempre tenuto a galla la barca, quando tutto il resto la stava facendo affondare. Ma non è bastato. E la società dopo la sconfitta contro la Pergolettese ha deciso di sollevarlo dall’incarico. La stessa società colpevole di tutto ciò che abbiamo scritto in precedenza e che ha ridotto il Livorno a presentarsi in trasferta con 15 giocatori, una situazione da dilettanti allo sbaraglio, per cui abbiamo davvero finito le parole.
La piazza e i tifosi non possono fare altro che applaudire e ringraziare Alessandro Dal Canto per l’atteggiamento, la serietà e l’attaccamento alla causa avuto in questi mesi. Senza di lui, probabilmente, quella flebile speranza di salvezza sarebbe già svanita da mesi.

Toccherà a Marco Amelia, indimenticato portierone amaranto, provare a raggiungere una salvezza che ad oggi sembra piuttosto difficile. L’eroe di Belgrado sarà con ogni probabilità il nuovo allenatore amaranto, come confermato anche da Il Tirreno. Da allenatore ha due esperienze in Serie D con la Lupa Roma e la Vastese. Certo, il curriculum non è di quelli da stropicciarsi gli occhi, ma la speranza è che riesca a far scattare quella molla in più nei giocatori per trovare qualche risultato positivo. Con un’energia ed un entusiasmo che ovviamente in Dal Canto erano un po’scemati, ma in questa situazione è veramente tutto troppo difficile.

Undici finali per il Livorno, con Marco Amelia alla sua guida.
Solo grazie e tanti applausi per Dal Canto.
Un enorme in bocca al lupo per l’eroe di Belgrado, a caccia di un’altra impresa amaranto.