Back

Basket: i giovani leoni US Livorno sul campo in massima sicurezza

Condividi questo:

“US e Leoni, basket in sicurezza”. Questo il titolo della nuova potente campagna di controllo e prevenzione contagi pensata dallo stato maggiore dell’Us Livorno Basket e Leoni Amaranto, col solo scopo di tutelare al massimo i ragazzi del settore giovanile. Un Tampone Antigenico Rapido ogni quindici giorni, anche se protocolli nazionali, in assenza di campionati, non lo prevedono. Uno sforzo economico importante che fa della società labronica l’apripista in un percorso fondamentale, nella speranza che anche altri club ne possano al più presto seguirne l’esempio.

“In questi mesi in cui l’attività è stata ridotta – afferma il presidente Paolo Vullo – abbiamo avuto qualche risparmio sui consumi. E allora abbiamo pensato di investire questi soldi in un progetto che garantisce ulteriore sicurezza ai ragazzi, e tranquillità alle famiglie“. “Abbiamo deciso di anticipare le mosse – aggiunge Riccardo Tedeschi, direttore tecnico -, a prescindere dall’inizio dei campionati. Un’operazione imponente che alla fine conterà qualcosa come 2mila tamponi. E’ molto difficile trovare nello sport in generale società dilettantistiche che possano fare un investimento del genere. Una cosa buona per tutti. La sicurezza viene prima di tutto.

I controlli quindicinali riguarderanno tutti i ragazzi nati dal 2010 fino agli Under 18, i componenti dello staff tecnico e dirigente. Le operazioni, coordinate da Luca Cecchetto del centro medico Salus Itinere, prenderanno il via giovedì 25 febbraio, con i primi 79 tamponi e andranno avanti fino al mese di maggio, nella speranza che la situazione generale possa migliorare.

📸 US Livorno