Back

Volley: tre ko al tiebreak per Cecina (B2/F), Tomei (C/M) e Volley Livorno (C/F)

Condividi questo:

Peccato. La vittoria sfugge solo al tiebreak per il Baia del Marinaio Volley Cecina, che nella palestra del liceo Fermi è superata 3-2 dalla Faroplast School Volley Perugia. Nuova sconfitta per le rossoblù di serie B2,  che muovono la classifica con un punticino ma che lascia amaro in bocca al tema di Poggetti. Partono meglio le umbre nel primo set, con il massimo vantaggio sul 10-15 conservato sino al 22-25. Cecina meglio al rientro in campo (15-9) in un secondo set che portava al pareggio, chiuso sul 25-18. Inizio di terzo set equilibrato (11-11), poi allungo perugino sull’11-15 e controparziale locale (16-15) allungato poi sino alla fine della frazione (25-21). Passata in vantaggio però, Cecina si smarrisce di colpo. Perugia vola sul 8-13 e poi sul 9-17 nel quarto atto, fino al cambio Diop per Antonelli che altera gli equilibri e riporta addirittura le rossoblù a giocarsi due match point sul 24-23 e 25-24. Occasioni però non sfruttate, mentre le umbre riescono a capitalizzare alla prima chance (25-27). Tutto da decidere al tiebreak, chiuso avanti  8-6 al cambio da Cecina ma poi sciupato con quattro errori consecutivi che consentono a  Perugia di ribaltare sino al 10-15 decisivo.

Quinto set fatale anche per il CCS Bacci Tomei in serie C maschile, nel big match contro il Baglini Migliarino. Primo ko stagionale per i vigili del Fuoco, al secondo impegno in fila in via Campania: 23-25, 25-19, 22-25, 25-22 e 9-15 i parziali finali che lasciano un punto solo in classifica a Piccinetti e soci. “A livello agonistico, dopo un anno di astinenza dal campo, c’è stata soddisfazione nel giocare una gara del genere: così tirata, equilibrata, ci ha dato grande gioia nell’essere finalmente ritornati protagonisti – racconta il tecnico livornese – Qualche errore di troppo ha pesato alla fine ma siamo sempre in rodaggio: sono contento della prestazione globale. Abbiamo perso primo e terzo set per colpa di black out accusati a metà frazione: in entrambi i casi abbiamo provato a rincorrere ma il gap era troppo ampio. Però nel complesso abbiamo servito bene, anche perché loro hanno un palleggiatore bravo ed esperto, che con ricezioni facili li avrebbe fatti girare a mille. Invece siamo stati bravi a frenarlo. Peccato solo per l’esito al tiereak, nel quale eravamo anche avanti 8-6 al giro campo: poi, abbiamo patito un parziale di 1-8, impantanati in una rotazione particolare, senza più riusciti a fare cambio palla.” “Ci tengo comunque a sottolineare che a livello atletico è stata un’ottima gara – evidenzia Piccinetti – ringrazio per questo Valerio Perullo e il suo staff, che sta preparando i ragazzi di settembre con coaching personale a tutto il gruppo, di altissimo livello per la categoria. Un lavoro che si vede, specie in partite ‘sudate’ come queste”

Arriva a un passo dalla prima vittoria in stagione in Serie C femminile anche il Volley Livorno che, di fronte al Dream Volley Pisa, cede l’onore delle armi al tie-break dopo aver avuto anche due opportunità per chiudere il match a proprio favore. Livorno si spinge avanti sino all’11-8 con Vianello al servizio, poi è il muro di Melosi che regala il sudato 26-24 gialloblù ai vantaggi nel primo atto. Seconda frazione appannaggio delle ospiti che provano due volte la fuga e alla fine impattano grazie al 18-25 finale. Di nuovo equilibrio sul 14-14 a metà terzo set il servizio di Montagnani manda in difficoltà la ricezione avversaria (17-14) ma alla fine le pisane riescono a ribaltare lo score parziale ancora una volta nel finale (23-25). Lo svantaggio però non demoralizza le padrone di casa, all’esodio stagionale tra le mura amiche della palestra Follati: sotto 3-7, piazzano un parziale per la rimonta nel quarto set: avanti di 6 lunghezze, le gialloblù sprecano i primi due set point prima di pareggiare grazie al 28-26 da brividi ai vantaggi.  Nel tiebreak decisivo, dall’11-13 per le ospiti, Livorno ha anche un match pont sul 14-13 e un altro dopo, prima di perdere in volata 15-17. “Non possiamo certo essere del tutto contenti per il risultato – spiega coach Cristina Zecchima devo ammettere che le ragazze hanno fatto davvero una buona gara. Hanno dimostrato di saper sviluppare un gioco pienamente in linea, se non leggermente sopra, con il livello medio di questo campionato, senza dimenticare che noi giochiamo la Serie C con una formazione praticamente tutta composta dalla nostra rosa Under 19. La cosa che mi ha dato più soddisfazione è vedere la reazione della squadra quando siamo andati in svantaggio: riprendere il set, giocare senza guardare solo il punteggio e senza eccessivo timore reverenziale lottando su tutti i palloni. Questo ci fa ben sperare per il futuro e per i prossimi incontri”.

📸 pagine FB Volley Cecina / Tomei / Volley Livorno