Back

Basket (Serie B): Bartoli trascina Cecina, Opus LL47 ferma la capolista

Condividi questo:

Una Opus Libertas 1947 maiuscola ferma l’avanzata della capolista San Miniato, al termine di una gara condotta in lungo e in largo e baciata da 4 uomini in doppia cifra (Marchini, Ammannato, Forti e Toniato): sul parquet del Modigliani Forum finisce 74-68, grazie ad un atteggiamento solido dei ragazzi di coach Garelli, sempre più consapevoli delle proprio potenzialità.

Arriva sul parquet della Lazzeri di Empoli il secondo successo in trasferta per la Sintecnica Basket Cecina che si impone sull’Use di coach Marchini per 60-69, raggiungendo quota 12 in classifica nel girone A2 e mettendo un altro mattoncino nella corsa per la salvezza. Una partita che ha visto i rossoblù comandare nel punteggio fin dal termine della prima frazione e conquistare in varie occasioni anche il vantaggio in doppia cifra contro una formazione di casa che dopo lo scatto iniziale sul 9 – 2 e immediato timeout di coach Russo forse pensava di avere indirizzato la gara dalla propria parte. I rossoblù sono riusciti a tornare subito in parità grazie ad un parziale di 0-8 ed hanno poi chiuso la prima frazione di gioco sul 20-22 con un canestro di Bartoli. Il secondo quarto vede le due difese lavorare meglio, soprattutto quella della Sintecnica, che concede solo 12 punti ai padroni di casa, mentre l’attacco cecinese ne segna 19, andando così al riposo sul + 9. Al rientro dagli spogliatoi il primo canestro è di Crespi, ma subito dopo arriva un nuovo parziale favorevole ai rossoblù che si portano sul 36-50. La risposta dell’USE arriva con i canestri di Villa e Sesoldi, ma un nuovo allungo rossoblù fissa il punteggio sul 46-58 alla fine del terzo quarto. La quarta frazione è di controllo per la Sintecnica con l’Use che non dà l’impressione di potersi riavvicinare e anche la zona proposta dal coach di casa non ha effetto, con il divario che torna sotto la doppia cifra solo nel minuto finale. In casa rossoblù grande prova di Bartoli che si riprende quanto aveva dovuto lasciare nella gara di andata quando si infortunò alla schiena dopo un quarto di gioco. Per lui 25 punti all’attivo, doppia doppia con i 13 rimbalzi catturati e 25 anche di valutazione. La Sintecnica vince nettamente la gara ai rimbalzi con 49 contro 31 conquistandone 15 in attacco, ma coach Russo ha certamente segnato con la matita rossa le 27 palle perse e sicuramente lavorerà su questo aspetto in settimana. Nelle file dell’USE i due migliori marcatori sono stati Villa e Restelli che sono anche i migliori nelle medie stagionali. Esordio anche per Legnini, arrivato a sostituire Turini e buttato nella mischia per 16 minuti dopo soli 4 giorni di allenamenti con i compagni. Per lui 6 punti ed un buon impatto, da confermare nelle prossime partite. Per i rossoblù una settimana di lavoro intenso per prepararsi alla sfida contro la capolista San Miniato, in programma domenica prossima al Pala Poggetti.   

Assenze pesanti da entrambe le parti, Firenze non recupera ne Poltronieri, ne Passoni, va però ricordato che questa squadra, con le stesse assenze, aveva dato filo da torcere la domenica precedente alla Libertas Livorno.

Per Piombino fermi ai box, in via definitiva Buono e ancora in via di recupero Venucci. la differenza in campo la fa la determinazione con cui Piombino approccia al match, una sicurezza nei propri mezzi che raramente si era vista, ben guidato da Galli, che da equilibrio alla squadra e segna anche 8 punti nel quarto. Così dopo solo 4 minuti e mezzo il Golfo ha segnato 17 punti e va sul più 11, con un parziale di 14 a 4 dopo il 2 a 2 iniziale, parziale avviato dalle bombe di Eliantonio e di un ispiratissimo Turel. Piombino non subisce psicologicamente nemmeno la bomba del lungo Filippi, rispondendo subito con la stessa moneta, con Galli Trova il canestro dalla distanza anche il tiratore Merlo, dopo che nei primi minuti era stato ben francobollato da Mazzantini e dai vari gialloblu alternatisi su di lui, ma il Golfo mantiene le distanze e chiude il quarto con la seconda bomba di Turel allo scadere, per il 27 a 15.

In avvio di secondo quarto azione da tre più uno di Turel, che da il più 16 ai gialloblu, distanza che l’esterno piombinese ribadisce con un recupero ed una schiacciata, che porta il Golfo a 37 punti segnati in 12’ di gioco. Ma improvvisamente qualcosa si inceppa nella macchina perfetta dei gialloblu i pistoni sembrano gripparsi e per 6 minuti non arriva un canestro. Firenze ne approfitta e con un parziale di 9 a 0 torna in partita sul meno 7. A sbloccare Piombino è Guaiana, che reagisce ad una persa in attacco, dopo aver rifiutato un tiro da tre, prendendosi la bomba nell’azione successiva, canestro che ridà sicurezza al Golfo, che mantiene le distanze e chiude il quarto sul più 11, 45 a 34.

Due quarti in cui le squadre tirano entrambe col 50% dal campo, ma Firenze opta maggiormente per il tiro dalla breve, la differenza quindi la fanno il maggior peso dei tiri da tre di Piombino, che ne mette 7 su 12 e i liberi, dove pur non brillando(10 su 15), il Golfo ne tira di più dei padroni di casa. Nel terzo Firenze va in bonus già dopo due minuti, Piombino ne approfitta e prova a chiuderla, salendo fino a più 21, concedendo solo 14 punti agli avversari, per il 48 a 67 all’ultimo riposo.

Sembra finita, ma ancora un passaggio a vuoto offensivo ad inizio quarto finale, che vede i gialloblu non smuovere la retina per oltre 4 minuti e perdere galli per falli, permette a Firenze di rientrare fino a meno 11. Ma anche Firenze ha problemi di falli e perde le sue migliori soluzioni offensive, Filippi e De Gregori e stavolta è Eliantonio che, con un paio di canestri, ritoglie l’inerzia a Firenze e a fa volare i gialloblu verso la seconda vittoria consecutiva. Alla sirena si chiude col Golfo a più 21, 59 a 80, operazione aggancio e sorpasso a Firenze portata a buon termine.

Use Computer Gross Empoli – Sintecnica Basket Cecina: 60-69
SINTECNICA:
 Saverio Bartoli 25 (5/10, 4/7), Obinna Nwokoye 16 (8/11, 0/2), Lorenzo Pistillo 8 (1/4, 2/9), Alessandro Ceparano 6 (3/4, 0/1), Francesco Gnecchi 5 (1/1, 0/2), Manuel Di meco 5 (2/6, 0/3), Anoir Filahi 4 (2/3, 0/0), Giacomo Guerrieri 0 (0/1, 0/0), Costantino Bechi 0 (0/0, 0/0), Daniele Greggi 0 (0/0, 0/0), Guido Pellegrini 0 (0/0, 0/0), Enrico Trassinelli 0 (0/0, 0/0). All. Russo.
Parziali: 20-22, 12-19, 14-17, 14-11

All Food Enic Firenze – Solbat Golfo Piombino: 59-80
SOLBAT: 
Mirco Turel 25 (4/5, 3/10), Giacomo Eliantonio 14 (4/5, 2/2), Saverio Mazzantini 12 (1/5, 1/3), Edoardo Persico 8 (3/6, 0/0), Francesco Galli 8 (1/2, 1/2), Camillo Bianchi 7 (2/3, 1/2), Vincenzo Guaiana 6 (1/3, 1/3), Niccolò Pistolesi 0 (0/1, 0/0), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Nikola Carpitelli 0 (0/0, 0/0). All. Cagnazzo.
Parziali: 15-27, 19-18, 14-22, 11-13

Opus Libertas Livorno 1947 – Blukart Etrusca San Miniato: 74-68
OPUS: 
Davide Marchini 19 (5/9, 2/3), Luca Toniato 13 (5/8, 1/2), Francesco Forti 12 (3/9, 2/3), Marco Ammannato 11 (1/7, 1/1), Andrea Casella 8 (4/9, 0/1), Riccardo Castelli 7 (1/3, 0/3), Antonello Ricci 4 (1/3, 0/0), Leonardo Salvadori 0 (0/0, 0/0), Matteo Bonaccorsi 0 (0/0, 0/0), Gianni Mancini 0 (0/0, 0/0), Matteo Geromin 0 (0/0, 0/0), Ivan Onojaife 0 (0/0, 0/0). All. Garelli.
Parziali: 22-14, 22-22, 22-16, 8-16