Back

Serie D: punto con rammarico per la PLS con la Sammaurese

Condividi questo:

Contro una Sammaurese che è stata a lungo ferma a causa delle positività al covid, la Pro Livorno Sorgenti non riesce a tornare alla vittoria dopo il pesante ko patito nel big match contro la capolista Aglianese. Nella seconda trasferta consecutiva, i biancoverdi di mister Niccolai impattano su uno 0-0 tanto anomalo, almeno per i labronici (era esattamente da anno che la PLS non restava a secco in un match ufficiale, dallo 0-2 con il Fucecchio del 23 febbraio 2020 in Eccellenza) quanto bugiardo.

E’ vero infatti che la Pro Livorno Sorgenti non sta vivendo il suo momento migliore, in primis sotto il punto di vista atletico (lo testimonia la girandola di cambi operata dalla panchina che ha rivoluzionato centrocampo e attacco nei secondi 45′ in cerca di nuova linfa offensiva) ma è altrettanto innegabile che l’estremo difensore romagnolo sia stato il protagonista del match. Il portiere giallorosso Maniglio ha infatti salvato il risultato prima su Costanzo al 13′ e poi, nell’episodio decisivo, al minuto 40′ del secondo tempo, neutralizzando un penalty calciato da Granito che a cinque dalla fine avrebbe regalato tre punti comunque meritati ai livornesi.

Gara difficile, per una serie di motivi: noi nella prima mezzora sia stati sufficientemente padroni del campo, il pallino del gioco era in mano nostra e abbiamo mostrato buone cose. Ci è mancata solo la finalizzazione, potevamo essere più cinici. Rossi poi ha subito il riacutizzarsi del problema muscolare alla gamba e senza lui al meglio, già con Camarlinghi out, diventiamo un po’ troppo prevedibili in avanti. Centrocampisti e attaccanti sono quasi tutti o acciaccati, o affaticati da sovrautilizzo o rientranti da stop per infortunio – è la disamina onesta del Direttore Sportivo Marco BracciniNel secondo tempo, siamo stati pericolosi solo con un tiro da fuori di Petri, però Blundo non è mai stato impegnato in 90′. Poi l’episodio del rigore sbagliato: sono già due errori nel finale, come quello con il Rimini. Però è la quinta partita che non subiamo gol, magari c’è una nota lieta. Dopo 18 partite sempre a segno , ci siamo fermati. Ma quello che conta di più ora è recuperare dai guai fisici. Lucarelli e Bulli prima di tutti, Camarlinghi magari con il Progresso. Il timore però è che Rossi debba fermarsi di nuovo, non può andare avanti a giocare con il freno a mano.”

SAMMAURESE – PLS 0-0

Sammaurese: Maniglio, Gurini, Della Vedova, Vesi, Chiwisa (60′ Migani), Gregorio, Nicoli (81′ Camara), Scarponi, Manuzzi, Bonandi, Guatieri (61′ Pasquini). A disp: Ramenghi, Cianci, Zavatta, Jassey, Sabba, Lisi. All.: Protti.

PLS: Blundo, Solimano, Petri, Falleni M., Salemmo, Filippi (74′ Turini), Bachini (65′ Pecchia), Costanzo (46′ Brizzi), Granito, Matteoli (79′ Mancini), Rossi (46′ Casalini). A disp.: Vozza, Falleni D., Carani, Bartorelli.

QUI le interviste del dopo gara, con mister Niccolai in apertura