Back

Atletica Livorno: Giovannini numero uno d’Italia indoor nel pentathlon. Bussotti argento sui 1500

Condividi questo:

Prima giornata degli Assoluti Indoor ed è già tempo di medaglie tricolori per l’Atletica Livorno. Da Ancona, arrivano notizie entusiasmanti per il sodalizio biancoverde con un oro e un argento. La copertina se la prende di diritto Marta Giaele Giovannini: complice anche l’annunciata assenza della detentrice del titolo 2020  Sveva Gerevini (Carabinieri), nel pentathlon Marta aveva già imboccata la strada verso il successo nella mattinata. Prima un  8”62 nei 60hs, a precedere Rebecca Gennari (N. Atl. Varese, 8.74) e Chiara Sala (Ermenegildo Zegna, 8.84), Poi il salto a 6,01 metri nel lungo, per un primato già in consolidato in classifica dopo quattro eventi con 3219 punti davanti alla Chiaratti a quota 3086. Infine, nel pomeriggio, il crono fermato a 2’23”86 che vale per la Giovannini altri 772 punti: sono 3991 quelli conclusivi (nuovo primato toscano U23) a più 136 lunghezze dalla diretta inseguitrice ligure. Per la classe 2001, già numero uno d’Italia indoor e all’aperto a livello giovanile, la consacrazione da ‘big’ della multispecialità. 

Bella medaglia d’argento anche per un talento svezzato dal settore giovanile dell’Atletica Livorno. Joao Bussotti Neves, ora tesserato Esercito, è battuto soltanto da Pietro Arese (già più volte campione a livello giovanile) sulla distanza del 1500. 3’40”54 per il vincitore, anche se era stato il livornese a prendere la leadership sulla campana dell’ultimo giro. Bussotti si consola comunque con il nuovo PB indoor (3’41”04), sotto il tempo standard che vale la qualificazione per l’Europeo di Torun 2021. 

📸 Grana / Fidal