Back

Livorno, entro il 16/12 servono 800mila euro o sarà la fine. Ieri versati solo 26 mila euro

Condividi questo:

Sapevamo che il fatto di continuare a rimandare scadenze e pagamenti non avrebbe portato niente di buono e soprattutto che ad un certo punto questa tecnica sarebbe dovuta finire, con le buone o con le cattive. E al quel punto ci siamo arrivati, o quasi. Ieri come vi avevamo detto servivano 188mila euro, con il minimo necessario che era fissato a 41mila euro, ma nonostante le solite belle parole, il Livorno non è riuscito ad arrivare neanche alla soglia minima. Sono stati versati, infatti, solo 26mila euro che Heller dice siano arrivati per merito suo, come riporta Il Tirreno.

Ma tra qualche giorno si arriverà al punto di non ritorno. Più precisamente il 16 dicembre. In questa data dovranno essere versati 800mila euro. La cifra potrà essere anche abbassato grazie alle proroghe dei decreti Covid e potrebbero arrivare anche 200mila euro di paracadute della retrocessione, ma un cifra importante intorno ai 500mila euro, nel migliore dei casi, dovrà comunque essere versata. Sono soldi che servono per gli stipendi che vanno da luglio fino a ottobre.
E la domanda sorge spontanea, una società che in questi mesi ha fatto fatica a trovare poco più di 100mila euro tra messa in mora e i pagamenti di ieri, come può racimolare una cifra simile?

A “suonare la carica” ci ha pensato Aldo Spinelli dicendo che se Carrano non farà la ricapitalizzazione entro 48 ore, lui e gli altri soci faranno cadere il Cda. Il problema poi sarebbe creare una nuova maggioranza che abbia i soldi per gestire la società. Visto che Spinelli non ne vuole più sapere, Aimo non ha i mezzi economici e Sicrea pensa solo a riprendere i 500mila euro versati per acquistare le quote. L’unico con la disponibilità economica per farlo potrebbe essere Navarra che, al netto di tutti gli errori fatti, è il solo che sarebbe disposto a portare avanti il Livorno con l’aiuto di Spinelli, ma legittimamente senza pagare le pendenze di questa scellerata gestione. Nel frattempo Navarra e la società sono stati deferiti per la seconda volta.

Le prossime ore saranno decisive perchè Carrano deve versare quei 200mila euro promessi, senno Spinelli e gli altri faranno saltare il Cda con Sicrea che riprenderebbe il 34%. A quel punto solo un’alleanza Spinelli-Navarra salverebbe il Livorno dall’esclusione dal campionato, pena che la squadra rischia in casa di mancato pagamento.
Saranno due settimane di fuoco.
Entro il 16 dicembre serve muoversi. Chi c’è batta un colpo, sennò è la fine.