Back

Incredibile al Livorno: campi chiusi e i ragazzi delle giovanili non si possono allenare

Condividi questo:

La situazione intorno al Livorno Calcio è a dir poco confusionaria. E i risultati della gestione scellerata degli ultimi mesi si iniziano a vedere tutti. In mattinata vi abbiamo parlato dei problemi economici che attanagliano la società amaranto e rischiano di vedere la squadra esclusa dal campionato. In queste ore del pomeriggio si è consumata l’ennesima puntata di una storia che il Livorno, i suoi tifosi e il suo glorioso passato non meritano. E ancor di più i ragazzi del suo settore giovanile. Perchè i protagonisti dell’episodio odierno sono proprio i giovani degli Allievi Nazionali labronici.
Come dicevamo, la squadra U17, guidata da Mister Andrea Danesi,si è ritrovata al Campo “Piancastelli” di Banditella come per ogni allenamento, ma ha trovato i cancelli chiusi con il lucchetto. La squadra non si è potuta allenare ed è successo anche alle altre categorie giovanili al “Priami” di Stagno.
Secondo quanto da noi raccolto, ci sarebbero dei problemi di pagamenti alle spalle, in cui il Livorno starebbe saldando da mesi l’affitto dei campi sui quali si allenano le giovanili. Così, i gestori che si sono stufati della situazione, hanno preso questa decisione estrema.

A rimetterci ovviamente sono i ragazzi, con alcuni giocatori che vengono anche da fuori Livorno ed oggi hanno fatto un cosiddetto “viaggio a vuoto”. Potete tranquillamente immaginare anche il disagio per le famiglie, oltre alla delusione dei ragazzi che non sono potuti scendere in campo. Ma questa non è altro che l’ennesima testimonianza di una situazione troppo brutta per essere vera. Che ogni giorno colleziona un episodio tutt’altro che positivo.
Una situazione che il Livorno e i suoi tifosi non meritano. Insieme a quella storia ultracentenaria calpestata senza rispetto.

Foto di un nostro lettore che ringraziamo.