Back

Aringhieri: un caso di Covid cancella la Supercoppa di sitting volley

Condividi questo:

Salta purtroppo l’appuntamento per Giulia Aringhieri, la campionessa azzurra di sitting volley, con l’assalto all’ennesimo titolo. Il pilastro della nazionale vice campione d’Europa, con la maglia del Dream Volley Pisa campione d’Italia, avrebbe infatti dovuto partecipare alla prima, storica edizione della Supercoppa Italiana che si sarebbe tenuta nel weekend a Roma. Purtroppo, un caso di positività al coronavirus di una delle giocatrici che avrebbe dovuto scendere in campo, emerso proprio in queste ultime ore, impedisce di fatto lo svolgimento della manifestazione.

Questo il comunicato diramato dalla Federazione:

“E’ con grande rammarico che la Federazione Italiana Pallavolo rende noto l’annullamento della Supercoppa Italiana di sitting volley, manifestazione alla sua prima edizione che si sarebbe dovuta svolgere domani pomeriggio al Foro Italico nell’ambito della Settimana Europea dello Sport, promossa in Italia dal Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, da Sport e Salute e dalle Federazioni Nazionali.
Emerso un caso di positività al Covid-19 (atleta di una delle formazioni partecipanti) sono state avviate tutte le procedure del caso come da protocollo emanato per valutare la miglior soluzione possibile per garantire l’incolumità di atleti, staff e organizzatori. Purtroppo però considerata anche la mancanza del tempo necessario per effettuare le controanalisi, la Federazione ha deciso l’annullamento della manifestazione.”

La Aringhieri si ritroverà comunque in collegiale con la nazionale che prepara lo storico debutto alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2021, previsto già a margine dell’evento.

📸 Federvolley