Back

Nuoto, Sette Colli: Detti è bis ‘solo’ d’argento sugli 800 SL. Podi per Turrini, Franceschi e Razzetti (FOTO e VIDEO)

Condividi questo:

Non riesce il bis d’oro a Gabriele Detti. Al Sette Colli capitolino, con l’edizione 57 in corso di svolgimento allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, il campione livornese già vincitore dei 400 stile libero nella prima giornata di gare, è superato sulla distanza doppia dall’ex compagno di allenamenti (passato dal tecnico veterano livornese Stefano Morini alla guida del ‘fondista’ Fabrizio Antonelli) Gregorio Paltrinieri.

Forte del nuovo record dei campionati (crono di 7’40″22, seconda prestazione italiana all time), il 25enne fuoriclasse emiliano ha dominato gli 800 stile conquistando così il titolo italiano, visto che l’inedita edizione 2020 mette in palio anche i titoli tricolori assoluti. Detti si è piazzato comunque sul secondo gradino del podio, toccando in 7’46″04 davanti al bronzo di Domenico Acerenza (7’48″74). Grande merito comunque è andato a Paltrineri, visto che Il tempo con cui aveva vinto il mondiale a Gwangju la scorsa estate era stato di 7’39”27 e invece, nella Capitale, ha nuotato la prima metà di gara addirittura più velocemente (1’52”10 contro 1’53”36 ai 200; 3’47”14 contro 3’48”92 ai 400).

“Una sensazione completamente diversa da ieri nei 400. Non ho avuto modo di recuperare in pieno.

Tre mesi di fermo si fanno sentire. Ci sta a perdere con Greg, torneremo a duellare.

Non allenarci più insieme mi manca ma come amico non è cambiato nulla. Siamo gli stessi di prima e continuiamo a sentirci sempre”

La sensazione a caldo del talento Esercito / In Sport Rane Rosse appena uscito dalla vasca

Il day 2 di competizioni è stato comunque altrettanto proficuo e ricco di medaglie per la spedizione labronica targata Nuoto Livorno Sport Management. A partire dall‘argento di Sara Franceschi sui 400 misti femminili: successo per Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) in 4’45”24, davanti proprio alla classe ’99, alfiera anche delle Fiamme Gialle dal 2018 (4’49″30). Medesimo piazzamento d’onore anche per il livornese fresco d’adozione sportiva Alberto Razzetti: sui 200 farfalla, il tesserato Fiamme Gialle / Genova Nuoto (ma unitosi in allenamento nelle ultime settimane con il gruppo diretto da Stefano Franceschi) è superato solo da Federico Burdisso: 1’54″83 contro 1’56″51. Chiude in bellezza poi il capitano della nazionale azzurra e della NL Federico Turrini: sui 400 misti maschili, il veterano classe ’87 è quinto in classifica generale (4’22″44 il suo crono) ma terzo in realtà per via del primo e quarto posto occupati da due atleti ungheresi iscritti alla manifestazione (David Verraszto, che sarebbe arrivato primo e Dominik Torok, terzo). Un bronzo tricolore per ‘Turro’, preceduto sul podio dalla premiata ditta Matteazzi: Pier Andrea (Esercito / In Sport Rane Rosse) con il tempo di 4’15″03 e il fratello minore Massimiliano (In Sport Rane Rosse) con 4’20″86.

Nella mattinata, Jasmin Pistelli nei 100 Dorso aveva fermato il cronometro ad 1’03”98; nei 100 Stile Libero Gaia Giovannoni chiudeva in 58”61, mentre sul finire della sessione Lorenzo Biancalana era 12° in 8’23. E oggi, gran finale con ancora gli specialisti del multistile (Franceschi e Turrini) alla caccia di altre medaglie sulla distanza più veloce dei 200 misti.

#7Colli2020 Un prezioso bottino formato da 2 argenti e un bronzo per il clan livornese: Alberto Razzetti (Fiamme…

Pubblicato da Nuoto Livorno su Mercoledì 12 agosto 2020

QUI TUTTI I RISULTATI