Back

Livorno-Spezia 0-1, il calvario amaranto si allunga (VIDEO)

Condividi questo:

Ennesima sconfitta casalinga stagionale (la dodicesima), ennesimo ko interno contro una rivale storica come lo Spezia (la sesta in fila). Il calvario del Livorno, peraltro già retrocesso aritmeticamente nella partita precedente sempre al Picchi contro la Cremonese, si allunga ulteriormente in una partita che  ha ben poco senso ormai, almeno per la sponda amaranto. 

Del Prato prova a superare l’avversario

Un match che serve a mettere in mostra ancora la cattiveria agonistica, sin troppa stavolta, di Coppola: dopo la gioia per la prima rete in B di qualche giorno fa, per il giovane difensore centrale arriva anche un rosso diretto per un fallaccio a metà della seconda frazione (gomitata su Gudjohnsen). Vetrina pure per la punta della primavera Pallecchi (buona faccia tosta) e per l’altro ventenne Ruggiero (subentrato dopo che la squadra è rimasta in inferiorità numerica).  

Alla fine, a decidere è una rete su punizione di Mastinu, che sfrutta una mezza incertezza di Plizzari. Poi per i bianconeri è normale amministrazione, contro un avversario realmente mai capace di mostrarsi pericoloso vicino alla porta bianconera. 

Da segnalare la presenza dell’ex portiere amaranto e della nazionale Marco Amelia: avvisato in tribuna, radio mercato lo candida come rappresentante di una cordata che sarebbe già in trattativa con il Presidente Aldo Spinelli per rilevare la società, al fine di valutare i ragazzi di proprietà per rivestire poi il ruolo di allenatore la prossima stagione.

Il tabellino: 

LIVORNO: Plizzari, Boben, Coppola, Bogdan, Morelli, Luci (82′ Trovato), Del Prato, Awua, Seck, Murilo (66′ Ruggiero), Pallecchi (55′ Braken). A disposizione: Neri, Ricci, Marie Sainte, Porcino, Fremura, Nunziatini, Pecchia, Bellandi, Haoudi. All. Filippini.

SPEZIA: Scuffet, Ferrer, Terzi, Erlic, Vitale (89′ Bastoni), Bartolomei, Acampora (69′ Mora), Maggiore, Mastinu, Gudjohnsen, Gyasi (89′ Ragusa). A disposizione: Desjardins, Krapikas, Ramos, Vignali, Marchizza. All. Italiano.

Arbitro: Amabile di Vicenza (assistenti Sechi e Perrotti, quarto uomo Prontera)

Reti: 49′ Mastinu

Note: ammoniti Luci (L), Acampora (S); espulso al 64′ Coppola (L); calci d’angolo 0-9; recupero 0’+4′

Mister Filippini nel post gara del match con lo Spezia

Le parole del tecnico amaranto

Pubblicato da AS Livorno Calcio su Lunedì 13 luglio 2020