Back

Lucchesi, una fame da leone: “Devo sfruttare al meglio quest’occasione” (VIDEO)

Condividi questo:

Il mondiale Under 20, ospitato proprio in Italia, sarebbe dovuto iniziare lo scorso weekend. Invece l’emergenza Covid-19 ha scompaginato i piani anche dei giovani talenti del rugby livornese che sono sbocciati pure con la casacca azzurra della nazionale di categoria. Tra questi, lo stesso Gianmarco Lucchesi, tallonatore classe 2000. Fresco di salto di qualità, con l’ingaggio da parte di una franchigia gloriosa come quella della Benetton Treviso, il prodotto dei Lions Amaranto e del Granducato Rugby si è già rimesso a sudare in allenamento con i nuovi compagni.

Ai microfoni di Ben TV, Lucchesi ha raccontato il suo lungo percorso ovale, che l’ha condotto nel blasonato contesto della Ghirada: un giovane ‘leone’ alla corte dello staff guidato da Kieran Crowley.

🦁 GIANMARCO LUCCHESI 🎙️ "Sfrutterò al meglio questa possibilità"

🦁 GIANMARCO LUCCHESI🎙️ "Sfrutterò al meglio questa possibilità"#BenettonRugby #wearelions 🦁 #biancoverdi 🤍💚

Pubblicato da Benetton Rugby su Lunedì 29 giugno 2020
Lucchesi ai microfoni del canale ufficiale della società trevigiana

“Ho fatto tutte le trafile giovanili dei Lions Amaranto, dai 7 anni fino all’Under 16, per poi andare a giocare al Granducato Rugby, con cui ho disputato il campionato nazionale Under 16, prima del periodo in Under 18, team con cui abbiamo raggiunto le finali.

Dopo quell’esperienza, nel periodo in cui ero al cdfp di Prato, sono approdato a Remedello dove ho fatto due anni di Accademia, e dopo una stagione di recupero da un problema a caviglia, quest’anno ho conquistato la nazionale Under 20, nelle sfide del Sei Nazioni.

Devo sfruttare questa opportunità nel migliore dei modi, migliorando sia fisicamente – per raggiungere il livello di fitness richiesto dal Pro14 – che tecnicamente, soprattutto sulla tecnica di ruolo.

Sotto questo profilo, ho già parlato con Hame (Faiva, ndr) e Tomas (Baravalle, ndr), miei colleghi di reparto. Penso siano due persone che mi daranno una mano in questo percorso, soprattutto per l’esperienza. Sono due giocatori di altissimo livello: cercherò di rubare loro i segreti del mestiere”.

📸 Benetton Rugby