Back

Tragedia nel nuoto: morti Lombini e Rossetti. Il primo era in collegiale ad Ostia seguito da Stefano Morini

Condividi questo:

🏊🏻😔 Una drammatica notizia: un aereo ultraleggero è precipitato poco dopo il decollo presso la scuola di volo di Crazy Fly, a Nettuno. Morte le due persone a bordo.

Si tratta del 22enne forlivese Fabio Lombini (In Sport / Vigili del Fuoco) e del 23enne romano Giole Rossetti (Aurelia Nuoto), che pare fosse alla guida. A quanto riferito dai vigili del fuoco l’aereo sarebbe caduto dopo il decollo e avrebbe preso fuoco per cause da accertare. L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sull’incidente. Lombini stava svolgendo un allenamento collegiale al centro federale di Ostia seguito dal responsabile tecnico Stefano Morini ed accompagnato dal suo allenatore Alessandro Resch

“Ho saputo da pochissimo la notizia e sono rimasto di sasso. Un bravo ragazzo che aveva avuto delle difficoltà ma di qualità ne aveva – ha commentato il tecnico livornese (di Gabriele Detti) al sito Oasport.it – Aveva comunicato ieri che non sarebbe rimasto a pranzo al centro federale ma non sapevo dove sarebbe andato. Abbiamo lavorato un po’ assieme al suo allenatore la scorsa settimana e lo avrei fatto lavorare ancora. Sono senza parole”.