Back

‘Fase 2port’: Bevilacqua, pedalate da ‘pro’ verso la ripartenza (VIDEO)

Condividi questo:

Altro giro, altra breve chiacchierata con l’ennesimo protagonista livornese dello sport ad alti livelli. Impegnato a pedalare su strada (durante la quarantena forzata a casa a causa dell’emergenza Covid-19, non si era certo risparmiato sui cosiddetti ‘rulli’), il giovane talento del ciclismo labronico Mattia Bevilacqua.

Classe ’98, già campione tricolore a livello giovanile nella categoria Allievi quattro stagioni orsono, il neo professionista ingaggiato dal team toscano Vini Zabù – KTM ha fatto pena in tempo a esordire nell’autunno 2019 in una gara a tappe cinese. Dal 4 maggio, inserito ovviamente dalla sua Federazione nelle liste di ‘atleti d’interesse nazionale’, ha potuto abbandonare l’allenamento indoor per tornare a macinare chilometri sull’asfalto delle strade collinari intorno alla città.



“Abbiamo cercato di mantenerci in forma con piattaforme indoor virtuali e rulli ma non è la stessa cosa. Naturalmente dopo un po’, mancava il senso di libertà che solo la strada e il vento con la velocità possono darti – ha raccontato Bevilacqua – La condizione però è calata inevitabilmente, servirà un po’ di tempo per tornare al top anche se fino ad agosto il calendario agonistico nazionale e internazionale sicuramente non riprenderà. Distanze di sicurezza, tenendo 2 metri l’uno dall’altro o ancora meglio, uscendo in solitaria, portare sempre dietro mascherina, guanti e gel igienizzante: queste sono le semplici linee guida che si sono state fornite”.