Back

Paolo Montagnani saluta la PlusLiga: dimissioni dall’ Indykpol AZS Olsztyn

Condividi questo:

Da qualche giorno a parte, Paolo Montagnani non è più il capo allenatore dell’ Indykpol AZS Olsztyn. Dopo un avvio di stagione positivo nella PlusLiga polacca, la nuova squadra del tecnico livornese (reduce dalla stagione esaltante in A2 con il Fonteviva Tomei) è incappata invece in una striscia negativa lunga 7 turni

Un filotto di sconfitte sintomo sicuramente di un malessere interno allo spogliatoio che ha portato Montagnani a decidere per le dimissioni anticipate. Peccato, perché c’erano tutte le migliori premesse per una nuova esperienza positiva fuori dai confini nazionali per il 50enne ex palleggiatore, due stagioni tra il 2012  e il 2014 già head coach anche nel campionato giapponese. 

Invece, dopo aver vinto 7 delle prime 9 partite del massimo campionato polacco, la crisi tanto improvvisa quanto apparentemente irreversibile. 

L’accoglienza festante al coach il giorno della presentazione ufficiale della squadra

“Semplicemente non c’erano più le condizioni per lavorare bene ed io ero in Polonia per fare bene.

In un momento di grave difficoltà per via di infortuni, ho chiesto alla società di fare un intervento di mercato ma la società non ha ritenuto necessaria nessuna operazione.

Ed ho notato una sorta di rassegnazione. Ho chiesto subito di fare una trattativa ed ho ottenuto di poter lavorare immediatamente per un altra società e devo dire che sono fortunato perchè subito dopo poche ore si sono prospettate altre possibilità. 

Ma adesso devo riflettere e lo farò nei prossimi giorni nella mia Livorno.  Ringrazio i tifosi AZS che in questi giorni mi hanno augurato buona fortuna con messaggi e regali. Sono stati super!

Quindi eccomi già pronto per la prossima avventura”. 

Paolo Montagnani sul suo addio anticipato all’avventura polacca

Per la cronaca, dopo il breve interregno dell’assistente Marcin Mierzejewski di una sola gara (ancora sconfitta per 2-3 contro il Katowice), la panchina dei biancoverdi è stata assegnata all’argentino Daniel Castellani, tecnico di lungo corso con molte esperienze in Italia tra campo e panchina, già alla guida anche della nazionale maschile polacca dal 2009 al 2010.

📸 AZS Olzstyn