Back

Nuoto: i livornesi sotto il sole di Johannesburg

Condividi questo:

🏊🏻‍♂️ Sta volgendo al termine il collegiale in quota a Johannesburg di alcuni big livornesi, seguiti dal tecnico federale Stefano Franceschi, responsabile della 4X200 Stile Libero maschile azzurra e capo allenatore del Nuoto Livorno Sport Management.

“In passato – ha tenuto a precisare Franceschi – ci eravamo appoggiati alla piscina pubblica di Ellis Park, stavolta invece, grazie all’assistenza della comunità italiana di Johannesburg, siamo stati accolti dalla St. Benedicts, scuola maschile ubicata nel quartiere di Bedfordview”.

Il gruppo è composto da 10 nuotatori di interesse nazionale, 4 dei quali di stirpe labronica: Federico Turrini, Matteo Ciampi, Sara Franceschi e Lorenzo Biancalana. A questi si aggiungono Stefano Di Cola, Alberto Razzetti, Alessio Proietti Colonna, Alessia Polieri e Anna Chiara Mascolo.

Turrini, all’età di 32 anni, proverà a dare la caccia alla sua terza Olimpiade: “Tornare è sempre un piacere. Johannesburg è chiaramente una location fantastica per l’allenamento invernale in altura. Tutto sta procedendo nel migliore dei modi”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Matteo Ciampi e Sara Franceschi: “Nuotare all’aperto, in gennaio, è davvero un valore aggiunto – hanno commentato in coro – dopo 20 giorni di allenamento la fatica sta cominciando a farsi sentire, ma in testa abbiamo un obiettivo e faremo di tutto pur di raggiungerlo”. Quale obiettivo? Tokyo 2020.

Durante il soggiorno in Sudafrica, alla presenza del dt dell’Italnuoto Cesare Burini, il team è stato ricevuto dall’ Ambasciatore Italiano in Sud Africa Dott. Paolo Cuculi e dal Console Generale Dott.ssa Emanuela Curnis